Curiosità sulla NEVE: dal pupazzo più piccolo del mondo alla Snow Art del 2014

file0001384558004C’è chi sogna la neve e chi la detesta, in coda, alla mattina, piantato sull’asfalto.
Ma nessuno può negarne la magia e l’inconfondibile bellezza. Geometria, simmetria, trasparenza, costanza, somma, precipitazione. Alcune parole che mi vengono in mente a caso su questo fenomeno chiamato neve che, per alcuni popoli, è quotidianità e che, per altri, (v. Roma) è un dramma che al solo accenno può bloccare un’intera città. Volendo sapere qualche curiosità sull’argomento, sono andata a spulciare in giro qualche notizia e, visto che di parlare di valanghe e cose brutte, che già sento tutti i giorni, mi importa relativamente, ho deciso piuttosto di dedicarmi all’arte e alla bellezza.
Ecco come lo strumento neve può diventare veicolo di comunicazione, stupore e cultura!

ARREDAMENTO DI NEVE: se a casa vostra fa abbastanza caldo da potervi permettere una sedia innevata senza file9531292956709inorridire alla sola idea, date un’occhiata al sito: http://www.outofstockdesign.com. (homepage_furniture_winter arrives). Questo collettivo di artisti con sedi sparse a Barcellona, Singapore e Buenos Aires si è inventato una serie di sedute con cumuli di neve per cuscini e strutture di metallo nere a forma di slitta. E se non sapete, invece, dove appoggiare libri e cianfrusaglie, andate su http://www.darenart.com, sito nato per promuovere l’arte marocchina in Francia e nel mondo. Una delle creazioni più originali e invernali è la libreria a forma di fiocco di neve gigante (http://www.hometone.com/snowflake-bookcase-from-dar-en-art-for-the-innovative-wordsmiths.html) disponibile in vari colori, e ovviamente anche in bianco.

PUPAZZI DI NEVE: di pupazzi giganti è pieno il mondo e masse di scombinati, vogliosi di raggiungere il Guinness dei file000626114117primati, si sfidano da anni con le loro creazioni. Ancora più interessante è, invece, il pupazzo di neve più piccolo del mondo: http://ilguinnessdeiprimati.blogspot.it/2009/12/il-pupazzo-di-neve-piu-piccolo-del.html.
La sua grandezza è di 0.01 mm, pari a un quinto dello spessore di un capello, ed è stato realizzato dall’equipe del Dr. David Cox, nei laboratori del centro nazionale di fisica di Londra, con l’ausilio di macchinari ad altissima tecnologia. Non so come, quando e perché gli sia venuto in mente di investire del tempo in questa impresa ma l’idea di unire alla scienza l’ arte e l’umorismo continua e continuerà sempre a farmi sorridere (-:

ARTE DA BRIVIDO: Al Sapporo Snow Festival anche quest’anno sculture, castelli e statue di neve che raggiungono anche file211234729549i 25 metri di altezza. Visto che il sito ufficiale in giapponese risulta alquanto incomprensibile, vi lascio il link di un articolo in italiano dove potete ammirare alcune delle giganti opere d’arte bianche, gelide ma stupende del Festival di Sapporo: http://www.focus.it/cultura/arte/le-sculture-di-neve-giganti-del-sapporo-snow-festival_240111-2210_C9.aspx.
Ci sono anche altri pazzi, in senso buono, che lavorano la neve come materiale per creazioni artistiche e c’è addirittura chi, come Simon Beck, artista britannico, si è messo a realizzare decine di meravigliosi ricami sulla neve delle Alpi Francesi con il solo utilizzo di piedi, fatica e un pizzico di simpatica follia. Ha per ora su facebook già 226.000 fan: https://www.facebook.com/snowart8848 !!!!!

_DSC2564Di curiosità sulla neve ne ho trovate altre mille, come una spa con la “snow room” tutta ricoperta di ghiaccio, dove riposarsi per un po’ e stimolare la circolazione, al parco giochi con le montagne russe immerse nel bianco polare, alla femminile nail art dedicata all’argomento.
E per chiudere in maniera poetica, mentre raffreddore+freddo+gelo avanzano e la lavatrice sta finendo la sua corsa, vi saluto con questa frase un po’ dolciastra ma estremamente romantica di Gibran: “E come i semi sognano sotto la neve, il vostro cuore sogna la primavera. Fidatevi dei vostri sogni, perché in essi è nascosto il passaggio verso l’eternità.”
Buon weekend e un abbraccio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...