Come gli emoticons ci hanno cambiato il cervello (-:

Hashtag, chiocciole, virgole, punti, domini e estensioni. Sorrisi, chat e faccine ovunque per chiunquefile000349823764 e in ogni dove. Che il mondo della comunicazione sia cambiato non ci sono dubbi. E che anche il nostro cervello si sia evoluto anche qui non ci sono dubbi. Ma che cosa succede se mettiamo insieme questi due processi paralleli e li contestualizziamo nel presente?
Una presunta risposta ce la dà una ricerca australiana che ha studiato le nostre reazioni cerebrali alla visione degli emoticons

Prima però un mini viaggio indietro nel tempo. Siamo nel 1979 quando un certo Kevin MacKenzie in un’e-mail inviata agli iscritti di un gruppo tenta un approccio con il mondo dei trattini in chiave emotiva. Risale, invece, al Settembre 1982 la prima vera e propria emoticon, apparsa in un messaggio di un informatico statunitense di nome Scott E.Fahlman! C’è anche chi dice che il primo ad utilizzare dei segni grafici per descrivere una espressione facciale sia addirittura Pirandello in “Uno, nessuno e centomila” (v.pg.6 “…Le mie sopracciglia parevano sugli occhi due accenti circonflessi, ^ ^, le mie orecchie erano attaccate male, una piú sporgente dell’altra…”)!

file0001362503108In rete è pieno di liste con tutte le faccine finora scoperte nel mondo, una mini enciclopedia del futile dove affogare sprazzi di tempo libero e arrendersi alla creatività un po’ baby presente in ogni essere adulto umano.
Ecco un esempio in cui scopro che malato con il raffreddore, perfettamente a tema con i miei tragicomici acciacchi invernali, si dice :~), papera così {:V e angelo, sia mai possa essere utile, in questo modo 0:-) : http://www.immaginaria.net/comunicazione-telematica/significato-emoticon
Su http://thesocialnetwork.it/emoticon-facebook-2014/ trovo, invece, l’emoticon assolutamente glamour della faccina perfettamente truccata con tanto di mascara+fard+rossetto e quella della tregua, utilissima ((-:, con le mani in alto!
Per finire e continuare in tema, dal Giappone arrivano decine e decine di novità arricchite dai segni particolarmente espressivi generabili dalla loro lingua. Ecco alcuni “kaomoji” con spiegazione umana allegata http://littlenipon.blogspot.it/2010/03/japanese-kaomoji-and-what-it-means.html e http://jucke.com/smile/japanese-kawaii-smileys/ dove vige invece la libera interpretazione (-;

ID-10080963Ma per tornare alla storia della ricerca australiana da cui siamo partiti, pare che proprio l’uso dilagante di queste emoticon abbia condizionato un cambiamento nel funzionamento del cervello umano.
Il Dottor Owen Churches, della scuola di psicologia della Flinders University di Adelaide e la sua troupe hanno condotto un esperimento sottoponendo a un gruppo di persone alcune fotografie di volti umani veri, poi una serie di emoticons e infine una serie di caratteri alfanumerici casuali. Dopo aver misurato l’attività cerebrale dei sottoposti al test, si è arrivati alla conclusione che, anche se non si tratta di una risposta naturale innata, come nel caso del volto umano, ma di una “culturale”, il modello di attività del cervello innescato guardando un emoticon sia lo stesso del precedente!(http://www.nzherald.co.nz/technology/news/article.cfm?c_id=5&objectid=11199407)

E se anche il cervello continua a stupirci, non ci resta che lasciargli un po’ di respiro e farlo giocare un po’… che lui più di tutti di vacanza ne ha proprio bisogno!
(^ _ ^)/~~ 【TV】( ̄*) (*^ ・^)ノ⌒☆ (A presto, con fazzoletto sventolante+ guardo la tv+ ciao, con lancio di bacetto!)
(-: (-; (-/ (-) (-: (-: (-: aiutooooo (-: (-: (-: (-:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...