SOLE = BUONUMORE ?

SCIENZA, STORIA E LOGICA RISPONDONO!

Voglio vivere così col sole in fronte…hanno cantato in molti e con grande passione!
Vi è mai capitato di trovarvi davanti a una scelta: scegliere una stanza/casa piccola ma luminosa o grande ma buia? O di essere davanti al dilemma: vivere in una città bella e piena di sole ma poco funzionante oppure in una metropoli grigia e cupa ma funzionante? Beh devo dire che questo è successo anche a me. Cambiando città e passando dalla capitale calda e soleggiata a una città fredda e nuvolosa, mi sono più volte fermata a riflettere sull’importanza del clima di un luogo e dei suoi effetti sul benessere degli individui che vi abitano. Scontato ma vero, nelle città con più sole trovi sempre quelle persone pronte alla battuta, sorridenti, calorose. E poi ci sono quei posti, invece, dove i palazzi grigi e la nebbia fanno da specchio a infreddoliti e solitari passanti che parlano il meno possibile e tirano dritti, in silenzio, per la loro strada. Ovviamente ogni città ha i suoi pro e i suoi contro ma il punto di tutta questa premessa è UNA DOMANDA: DAVVERO IL SOLE PUO’ MIGLIORARE L’UMORE e quindi alla lunga il benessere psicofisico delle persone?

15092012011

Foto di Anna M.Secco

La Scienza ha risposto a modo suo e la risposta finale, anche se con qualche dettaglio discordante, è SI.
Già i nostri antenati l’avevano capito: nell’ Antica Grecia e in Egitto il Sole era uno dei Grandi Dei, adorato nei Templi costruiti in suo onore. Agli ammalati si prescrivevano bagni di sole e le stanze dei Templi delle loro divinità della Medicina erano orientate a Sud.
Nel corso dei secoli è stato dimostrato che la presenza del Sole e della luce incide sui processi di crescita e di sviluppo dell’individuo e trai più importanti effetti benefici per il nostro organismo ha quello di favorire la produzione della vitamina D e di stimolare le funzioni endocrine.

Ho scoperto, pensate, che esiste una forma depressiva, la Sindrome Stagionale detta SAD (Seasonal affective disorder), scatenata principalmente dalla diminuzione di luce solare, non sempre limitata ai mesi invernali ma anche ad una generica mancanza di esposizione al sole. Le conseguenze sono quelle della depressione: senso di fatica, aumento di peso e appetito, stati di ansia, tristezza, apatia, insonnia, calo delle prestazioni, difficoltà di concentrazione.
Questa sindrome è molto comune nei paesi nordici, ma diffusa anche in Italia e in particolare a Milano e dintorni dove pare che il disturbo sia piuttosto frequente.
La causa non è soltanto legata alla stagione ma anche, ad esempio, al tipo di lavoro che in molti casi porta le persone a passare la maggior parte del tempo al chiuso e/o in particolare in uffici, in postazioni lontane dalle finestre.

140320131470

Foto di Anna M.Secco

Così è e volente o nolente se uno deve lavorare così è e così farà, penserete giustamente.
Ma a quanto pare ci sono 2 soluzioni:
– nei ritagli di tempo fare anche solo una passeggiata all’aria aperta,nei weekend o nelle pause quotidiane
– in extremis se proprio l’esposizione alla luce solare fosse quasi sempre impossibile, esistono in commercio delle lampade che illuminano attraverso uno spettro di luce più ampio del normale e aiutano a ridurre i sintomi legati alla mancanza di sole.

In sintesi + sole uguale a:
+ energie
+ stimolo all’ attività cerebrale e al desiderio di socializzare
+ concentrazione
+ forza e resistenza alla fatica
+ stimolazione al tono fisico e muscolare

Ovviamente il sole va preso con cautela e solo così può
aiutarci ad allontanare gli spettri della depressione e a migliorare il nostro umore.
Provare per credere, E’ GRATIS, C’E’ DAPPERTUTTO, non richiede un grande sforzo, non fa miracoli ma farsi una passeggiata all’aria aperta nel momento giusto magari per schiarirsi le idee, può cambiare la giornata.
Sembra MAGIA ma è pura realtà.
Una realtà semplice che può aiutare a stare meglio sia grandi che piccini!

Annunci

2 thoughts on “SOLE = BUONUMORE ?

  1. Ah beh, qui mi stuzzichi!
    È da anni che il motto “Put The Sun in your life ” mi illumina e accompagna!
    A volte si è trasformato nei momenti caotici in “Put The caos in your life” 🙂

    Per questo abbiam costruito una casa (di legno e zeppa di pannelli solari, nb) piena di finestre e luce, tanto che il ritmo della giornata diventi sempre più in concordia con il ritmo del sole… Quindi a letto presto e sveglia con le prime luci.
    Rimango cmq un gran dormiglione, quindi viva il sole, ma che bello farsi un pisolino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...